Bergamo: mutui casa in crescita. | Chicercacasa.it
Prec    Succ

Bergamo: mutui casa in crescita.

06 febbraio 2017

La componente delle surroghe si sta facendo sentire sull’andamento dei nuovi mutui anche a Bergamo.

Negli ultimi trimestri del 2016, infatti, la forte crescita delle erogazioni che in provincia di Bergamo aveva segnato anche un picco del +72,2% a fine 2015 per poi attestarsi in media su un più realistico, ma comunque consistente +18-20% nel primo semestre 2016, ora segna un vero e proprio calo di oltre il 15% registrando così un aumento del 6,5% sull’anno scorso.

L’effetto mutui surroga, la rinegoziazione dei vecchi prestiti ipotecari in corso per sfruttare le nuove condizioni sul mercato, come i tassi al minimo storico, ha sostanzialmente esaurito la sua spinta. Ora le erogazioni sono effettivamente quelle destinate all’acquisto di abitazioni, finanziamenti comunque in crescita a Bergamo del 6,5% sull’anno scorso, per un importo erogato di 237 milioni di euro.

Complessivamente da gennaio a fine settembre 2016 a Bergamo sono state finanziati acquisti di case per 702 milioni di euro con una crescita sul 2015 di oltre 23,5%. Prosegue quindi il trend positivo del mercato del credito: ormai le erogazioni sono in aumento da quasi tre anni e, complessivamente, per il sesto trimestre consecutivo superano i 10 miliardi di euro. Nei primi nove mesi del 2016 sono stati erogati alle famiglie italiane finanziamenti per l’acquisto della casa per 35.732 milioni di euro.

Il saldo annuale, se confrontato con quanto rilevato da gennaio a settembre 2015, segna un aumento del 26,8%, per un controvalore di +7.562 milioni di euro. Anche la domanda di mutui da parte delle famiglie è in crescita (+13,3% nel 2016 rispetto al 2015, anche se si registrano primi segnali di rallentamento). La Banca Centrale Europea continuerà a sostenere i finanziamenti a famiglie e imprese, l’offerta relativa ai mutui continuerà a essere interessante anche nel 2017.

Anche se, le prospettive economiche e il mercato del lavoro che crescono ancora molto lentamente, suggeriscono valutazioni prudenziali per tutto il 2017. Se è vero che il 2016 si chiuderà con un aumento delle erogazioni rispetto a quanto rilevato nel 2015, anche per effetto della significativa crescita dei finanziamenti di surroga, il 2017 dovrebbe continuare su questa stessa lunghezza d’onda con le erogazioni relative alle surroghe in netto calo.

Per il 2017 le analisi dei centri studi delle società immobiliari prevedono quindi un andamento delle erogazioni in lieve miglioramento rispetto a quanto rilevato nel 2016. Una convinzione supportata dalla considerazione che la Bce, la Banca centrale europea, continuerà a sostenere i finanziamenti a famiglie e imprese attraverso condizioni del credito ancora relativamente basse, e l’offerta relativa ai mutui continuerà quindi a essere interessante anche nel 2017. I principali indici di riferimento dei tassi sono ancora a livelli molto bassi, riducendo in questo modo il costo dei finanziamenti e creando nuove opportunità per il mercato e le famiglie.

ARTICOLICORRELATI

Con le ristrutturazioni migliori la class...

Il ritorno a un bonus fiscale ordinario, del 36%, sembra scongiurato. A fine anno l’incentivo fiscale del 50% per ...

Continua a leggere

Bonus fiscali 2017: ecco le misure per la...

La crisi politica non ha bloccato l’approvazione delle misure fiscali e degli incentivi finanziari per la casa e destinati ...

Continua a leggere

chicercacasa
quilatrova